HOME|INFO|CARRELLO|CONTATTI|CERCA
 
 
Avrò cura di te  
 
 Librinet
 
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfet ...
 
Leggi recensione
 
 
 
  Attualita’

  Filosofia

  Giuridica

  Informatica

  Letteratura

  Ragazzi

  Religione

  Saggi

  Storia

  Varia
   
 
 
Titolo
Autore
Parole Chiave
 
 
 
 
 
 
 
Diritto degli enti locali | 16ª ed.
  diAA.VV.
 
Casa Editrice   Edizioni Giuridiche Simone  

EAN   8824486509

Sezione   Enti locali

Prezzo   € 32.00
 

L'ordinamento giuridico italiano è un sistema fondato sulle autonomie locali, come dispone l'articolo 5 della Costituzione laddove sancisce: "La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo [..]". La norma, dunque, ha affermato il principio del pluralismo territoriale, pur entro i limiti dell'unità politica e della indivisibilità della Repubblica; al contempo, attraverso il decentramento amministrativo, ha creato le premesse affinché i cittadini potessero sviluppare, nell'ambito "locale", la propria personalità e partecipare più consapevolmente alla vita politica e sociale del paese. In tale contesto si è stratificata la copiosa produzione normativa relativa agli enti locali dalla legge 142 del 1990, al decreto legislativo 267/2000, Testo Unico degli enti locali e legge fondamentale dell'ordinamento di questi ultimi. La riforma costituzionale del 2001 ha rappresentato quasi il naturale esito dei precedenti cambiamenti; tuttavia il legislatore, nel riscrivere il Titolo V, Parte II della Costituzione, ha delineato un assetto ordinamentale poco chiaro che ha aperto numerosi interrogativi sul piano dottrinale e pratico. A ciò si è inteso ovviare con l'approvazione della Legge La Loggia (L. 131/2003) che avrebbe dovuto specificare contenuti e limiti della riforma ed individuarne i criteri di attuazione . Il volume illustra le tappe fondamentali del percorso legislativo, sopra descritto e non ancora concluso, senza trascurare, peraltro, le novità intervenute sulla disciplina dei servizi pubblici locali ad opera del D.L. 269/2003, conv. nella L. 326/2003 e sull'ordinamento finanziario e contabile degli enti locali introdotte dalla L. 24 dicembre 2003, n. 350 (Finanziaria 2004)  


  
 
 
 
Credits|Utenti connessi: 17