HOME|INFO|CARRELLO|CONTATTI|CERCA
 
 
Avrò cura di te  
 
 Librinet
 
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfet ...
 
Leggi recensione
 
 
 
  Attualita’

  Filosofia

  Giuridica

  Informatica

  Letteratura

  Ragazzi

  Religione

  Saggi

  Storia

  Varia
   
 
 
Titolo
Autore
Parole Chiave
 
 
 
 
 
 
 
Il marito di Elena | 1ª ed.
  diGiovanni Verga
 
Casa Editrice   Mondadori  

EAN   8804316845

Sezione   Classici italiani

Prezzo   € 5.68
 

Scritto nel 1882, subito dopo "I Malavoglia", questo romanzo segna il ritorno del Verga alla maniera pre-verista, a un tipo di narrativa più tradizionale, a sfondo psicologico. Espressione di un contraddittorio nodo di problemi, è l'unico lavoro impegnativo dello scrittore fino alla pubblicazione della prima stesura di "Mastro-don Gesualdo" (1888). Cesare Dorello, un giovane provinciale mantenuto agli studi da una famiglia di piccoli possidenti, conosce a Napoli Elena, la figlia di un ex funzionario borbonico in pensione e se ne innamora, ricambiato. Mai tuttavia quella società permetterebbe il matrimonio, vista l'estrema povertà di lui. Ai due non resta che la fuga. Ma l'amore non regge al peso delle difficoltà economiche. Costretti a rientrare a Napoli, né la maternità, né la raggiunta agiatezza economica placano l'irrequietudine di Elena, portando all'esasperazione il pur paziente marito. Interpretato da alcuni come il romanzo di una Bovary verghiana, il dramma del protagonista è vivo nella misura in cui coincide con il dramma del provinciale che soffre per il crollo di un malinconico sogno domestico.  


  
 
 
 
Credits|Utenti connessi: 114