HOME|INFO|CARRELLO|CONTATTI|CERCA
 
 
Avrò cura di te  
 
 Librinet
 
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfet ...
 
Leggi recensione
 
 
 
  Attualita’

  Filosofia

  Giuridica

  Informatica

  Letteratura

  Ragazzi

  Religione

  Saggi

  Storia

  Varia
   
 
 
Titolo
Autore
Parole Chiave
 
 
 
 
 
 
 
Avanti popolo. Figure e figuri del nuovo potere italiano | 1ª ed.
  diGian Antonio Stella
 
Casa Editrice   Rizzoli  

EAN   881701379X

Sezione   Politica e Società

Prezzo   € 17.5
 

C'è il disobbediente che chiede leggi severissime per chi fa un 'uso improprio' dei pitbull. Il premier che diffida del "volo delle polpette avvelenate sotterranee". Il ministro degli Interni con la patente D perché sognava di fare il camionista. Il nuovo segretario rifondarolo che tiene insieme trotzkisti, cigiellisti, panteristi e stalinisti abbaiando ai gatti e leggendo libri d'amore femminili. II marxi-leghista ammiratore di Saddam asceso al sottosegretariato allo Sport al grido di "tamburello o bocce, l'è i stess". Il Capo dello stato che "già trent'anni dopo" aveva riflettuto sugli errori commessi. Il sindaco di Messina ostile al Ponte e padrone dei- traghetti. II Guardasigilli che a chi lo prende in giro manda biglietti con scritto: "Sei inutilmente stronzo". Il presidente sudtirolese che ammette: "Anke noi ziamo ztati un pokettino spendaccioni, ja!". E tanti altri. Dopo i feroci ed esilaranti reportage antropologici sulle tribù dei nuovi ricchi, del Nordest e degli accoliti del Cavaliere, Gian Antonio Stella usa la sua penna acuminata per raccontare l'altra metà dell'Italia, quella che (per un pelo) ha vinto le elezioni politiche del 2006. Lo fa con i ritratti, dalla A di Agnoletto alla Z di Zanone, di alcuni leader, leaderini e comprimari del centrosinistra, che proprio per le incredibili distanze che separano l'uno dall'altro offrono un affresco complessivo della nuova stagione più esauriente di un'indagine politologica.  


  
 
 
 
Credits|Utenti connessi: 48