HOME|INFO|CARRELLO|CONTATTI|CERCA
 
 
Avrò cura di te  
 
 Librinet
 
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfet ...
 
Leggi recensione
 
 
 
  Attualita’

  Filosofia

  Giuridica

  Informatica

  Letteratura

  Ragazzi

  Religione

  Saggi

  Storia

  Varia
   
 
 
Titolo
Autore
Parole Chiave
 
 
 
 
 
 
 
Storia d'Italia da Mussolini a Berlusconi. 1943 - L'arresto del Duce; 2005 - La sfida di Prodi | 1ª ed.
  diBruno Vespa
 
Casa Editrice   Rai-Eri; Mondadori  

EAN   8804534842

Sezione   Storia e Biografie

Prezzo   € 18.00
 

Il 25 luglio 1943 Vittorio Emanuele Orlando aspetta invano nella sua casa di campagna che il re lo chiami per sostituire Mussolini. Nelle stesse ore il giovanissimo Giulio Andreotti sa in anticipo che il prescelto è Pietro Badoglio. Sessantuno anni più tardi, nel novembre 2004, Silvio Berlusconi riduce le imposte sulle persone fisiche, aprendo la fase decisiva per la riconquista di palazzo Chigi nel 2006. Negli stessi giorni, Romano Prodi, liberatosi dal vincolo della presidenza della Commissione europea (con l'imprevisto ritardo dovuto al "caso Buttiglione"), torna a tempo pieno nell'agone politico per farsi incoronare, alle elezioni primarie del 2005, candidato premier del centrosinistra. Il nuovo libro d i Bruno Vespa, diverse da tutti quelli che l'hanno proceduto, è una lunga cavalcata nella storia d'Italia compresa tra queste due date, separate da sei decenni che hanno visto il nostro paese attraversare "miracoli economici" e grandi tragedie. Vespa narra la Storia con il piglio del cronista di razza: grazie al racconto di imprevedibili retroscena, anche gli eventi più lontani o meno noti acquistano la sorprendente freschezza dell'attualità. Le straordinarie testimonianze di Giulio Andreotti, dal primo incontro con De Gasperi all'ultima assoluzione in Cassazione dall'accusa di mafia, aiutano l'autore a ricostruire con rigorosa puntualità centinaia di avvenimenti cruciali della nostra vita nazionale nell'unico libro raccoglie tutti. Salò e la Resistenza, le stragi naziste e piazzale Loreto, la nascita della Repubblica e l'esilio dei Savoia, la missione di De Gasperi e il ruolo di Togliatti, Pio XII e lo scontro del 1948, il boom economico e i governi di Scelba e Tambroni, il centrismo e l'apertura a sinistra, il Pci e le rivolte d'Ungheria e di Praga, piazza Fontana e la strategia delle tensione, Moro e il compromesso storico, gli anni di piombo e la caduta del Muro di Berlino, Tangentopoli e la crisi della Prima Repubblica, la nascita della Lega e la discesa in campo di Berlusconi, il ribaltone di Bossi e Scalfaro e la vittoria dell'Ulivo, la "congiura" contro Prodi e l'ascesa del primo "comunista" (D'Alema) a palazzo Chigi, il ritorno del Cavaliere e le riforme contestate, Fini e Alleanza nazionale da Fiuggi al fascismo "male assoluto", i girotondi e la nuova strategia di Fassino e Bertinotti, la guerra in Iraq e la strage di Nassiriya, la morte di Fabrizio Quattrocchi ed Enzo Baldoni e il rilascio delle due Simone, la Gad di Prodi e la nuova Costituzione federale, la malattia di Bossi e le inquietudini dell'Udc, le dimissioni di Tremonti e il deflagrare del "caso Buttiglione". Dopo aver parlato a lungo con Berlusconi, Prodi e tutti i protagonisti della vita politica italiana, Vespa racconta i retroscena di ogni avvenimento (a cominciare da quelli - intricatissimi - dei sequestri in Iraq ), consolidando così il tradizionale legame con i suoi lettori. Ai quali propone, questa volta, un libro di storia di taglio nuovo. In appendice, i risultati di tutte le elezioni politiche del sessantennio repubblicano e un'accuratissima cronologia dell'intero periodo. Con le testimonianze di Giulio Andreotti 


  
 
 
 
Credits|Utenti connessi: 54