HOME|INFO|CARRELLO|CONTATTI|CERCA
 
 
Avrò cura di te  
 
 Librinet
 
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfet ...
 
Leggi recensione
 
 
 
  Attualita’

  Filosofia

  Giuridica

  Informatica

  Letteratura

  Ragazzi

  Religione

  Saggi

  Storia

  Varia
   
 
 
Titolo
Autore
Parole Chiave
 
 
 
 
 
 
 
Le fonti della conoscenza e dell'ignoranza
  diKarl Raimund Popper
 
Casa Editrice   Il Mulino  

EAN   8815078126

Sezione   Filosofia contemporanea

Prezzo   € 9.3
 

I due saggi che compongono questo libro sono, pur nella loro brevità, emblematici della impostazione filosofica di Popper, ed esprimono il senso profondo che ne ha animato la battaglia culturale e politica. Interrogarsi e pronunciarsi sulla validità della nostra conoscenza - problema filosofico per eccellenza - non significa infatti soltanto affinare la speculazione, ma anche offrire visioni del mondo che possono essere fatte proprie da tutti gli uomini. E' un nesso, questo, che il filosofo ha costantemente posto in evidenza anche attraverso il suo insegnamento quasi 'militante'. Distaccatosi sia dall'empirismo sia dal razionalismo, Popper non ammette fonti privilegiate di verità e giudica deleterio perseguire idolatricamente la certezza e l'oggettività della scienza. La conoscenza è umana e, perciò stesso, intessuta di pregiudizi, sogni, speranze. Possiamo solo procedere per confutazioni, cioè riconoscendo ed eliminando gli errori, che saremo tanto più saggi a cercare quanto più consapevoli saremo della nostra imperfezione. Indice: Introduzione (di Dario Antiseri) 1. Le fonti della conoscenza e dell'ignoranza 2. Il sé, la razionalità e la libertà  


  
 
 
 
Credits|Utenti connessi: 89